Legge di Stabilità 2017 prorogati i bonus ristrutturazioni

bonus-edilizia

In approvazione la Legge di Stabilità 2017; prorogati i Bonus ristrutturazioni, gli Ecobonus e il Bonus mobili. In arrivo il Bonus sisma.

Chi deve ristrutturare casa nel 2017 potrà approfittare di bonus e agevolazioni per risparmiare sulle spese mentre sono stati prorogati per altri 5 anni gli Ecobonus e il bonus mobili.

E’ stato inoltre introdotto il sismabonus 2017 a favore delle ricostruzioni delle zone devastate dal terremoto dello scorso agosto e per la messa in sicurezza degli edifici situati in zone ad alto rischio sismico.

Con il bonus ristrutturazioni sarà possibile detrarre dall’Irpef il 50% delle spese edilizie per ristrutturazioni fino ad importi di 96.000 €. La scadenza di questo bonus è il 31 dicembre 2017. La detrazione è ripartita in 10 quote annuali.

Le spese detraibili sono quelle dei lavori di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia.

Bonus mobili riguarda l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata (A+ e A per i forni) per un importo complessivo non superiore ai 10.000 €. Non sono inclusi nel bonus le porte, la pavimentazione e le tende ma possono essere considerate le spese di trasporto e di montaggio.

Il bonus sisma prevede la detrazione del 65% dei lavori di ricostruzione degli immobili distrutti o danneggiati dal terremoto o da altri eventi calamitosi e una detrazione del 50% per gli interventi di messa in sicurezza nelle zone a rischio sismico, elevabile all’85% nel caso in cui l’edificio migliora di due classi di rischio. Il tetto di spesa fissato è di 96.000 €.

Per la riqualificazione energetica il bonus comporta una detrazione Irpef e Ires del 65% per i lavori effettuati entro il 2016 e del 36% per quelli effettuati nel 2017. Sarà possibile fino al 2021 usufruire dell’ecobonus per gli interventi sulle parti comuni dei condomini con una detrazione del 70% se i lavori incidono per oltre il 25% sulla superficie disperdente lorda dell’edificio e del 75% se l’intervento prevede un miglioramento delle prestazioni energetiche estive ed invernali. La spesa massima per la riduzione del fabbisogno energetico è pari a 100.000 €, 60.000 € per l’istallazione di pannelli solari e per interventi sui serramenti e 30.000 € per l’impianto di climatizzazione invernale. Le agevolazioni sono estese anche agli alberghi.

Fra le novità del 2017 segnaliamo la possibilità di detrazione anche per le seconde case e le attività produttive, la richiesta di agevolazione per gli edifici nelle zone sismiche 3, le detrazioni anche in 5 anni, la detrazione delle spese per la classificazione e la verifica della sismicità.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

£0.000 items